AggiornamentiRassegna Stampa

Dati sanitari e rispetto delle regole privacy dei dipendenti.

Trattamento dati sanitari nell’ambito delle regole del GDPR.

L’imprenditore, nella gestione del rapporto di lavoro con i propri collaboratori, ha il ruolo privacy di titolare del trattamento, come tale, può e deve trattare anche i loro dati sanitari. Deve però farlo con grande attenzione: il mancato rispetto delle norme, infatti, può comportare pesanti sanzioni.

Un interessante articolo del sito www.cybersecurity360.it, spiega le norme sulla privacy e offre utili consigli per evitare le sanzioni.

Nell’articolo si spiega chiaramente quali sono le responsabilità del datore di lavoro come titolare del trattamento dei dati.

I dati raccolti devono coincidere con quelli dell’informativa sottoscritta dal lavoratore e devono essere raccolti in modo trasparente, chiaro e sicuro.

I dati devono essere pertinenti alle finalità necessarie e descritte nel documento firmato dal dipendente.

Il trattamento dei dati deve essere annotato sul registro delle attività al fine di verificarne la compliance con le regole legali.

Nell’articolo si affronta anche il tema delle diverse finalità secondo le quali è lecita una raccolta dati sanitari e si analizza il quadro legislativo delle complesse regole sulla privacy.

Leggi l’articolo: Impresa e privacy: come trattare i dati sanitari dei lavoratori dipendenti ed evitare pesanti sanzioni.

I servizi di CMO Centro di Medicina Occupazionale.

SICUREZZA SUL LAVORO E ASSISTENZA MEDICA.

CMO è un unico interlocutore per consulenza e gestione livelli di sicurezza, sorveglianza sanitaria, assistenza medica, formazione, psicologia del lavoro e benefit.
Scopri i servizi.