AggiornamentiEmergenza COVID-19Statistiche e dati

I tamponi antigenici danno risultati affidabili. La nuova nota del Ministero della Salute ne conferma validità e modalità d’uso.

Tamponi rapidi Covid“I test rapidi di ultima generazione valgono come i molecolari” è quanto afferma il Ministero della Salute nell’ultima nota di Gennaio 2021.
I test rapidi sono definiti come “sovrapponibili” ai molecolari, specie se utilizzati entro la prima settimana di infezione, e sulla base dei dati al momento disponibili risultano essere “una valida alternativa alla RT-PCR”, test molecolari.

Nella nota si specifica che i risultati dei test rapidi devono essere sempre tracciati:  “Gli esiti dei test antigenici rapidi o dei test RT-PCR, anche se effettuati da laboratori, strutture e professionisti privati accreditati dalle Regioni e devono essere inseriti nel sistema informativo regionale di riferimento”

Il Ministero della Salute inoltre ritiene di particolare importanza il tracciamento epidemiologico attraverso i test rapidi soprattutto in casi di alta prevalenza,
per l’individuazione precoce in casi di focolai (per esempio, casi familiari ma anche casi in ambienti di lavoro, comunità, scuole).

Nella circolare vengono anche definite le tempistiche di somministrazione: “Se la data di esposizione non è nota o se ci sono state esposizioni multiple da almeno tre giorni, il test
antigenico rapido deve essere eseguito prima possibile e entro 7 giorni dall’ultima esposizione. Nel caso in cui ci sia stata una sola esposizione il test antigenico rapido va effettuato tra il terzo ed il settimo giorno dall’esposizione. Nei programmi di screening periodico la frequenza di ripetizione del test deve essere commisurata al rischio infettivo, alla circolazione del virus e al possibile impatto di un focolaio.”

 Leggi l’articolo de La Repubblica “Coronavirus, firmata la circolare: “I test rapidi di ultima generazione valgono come i molecolari” del 9/01/2021″ 
.

Altre info e documentazione sulla circolare del Ministero della Salute: Aggiornamento della definizione di caso COVID-19 e strategie di testing.