AggiornamentiEmergenza COVID-19Sicurezza

Nuove regole green pass e tamponi, per il lavoro pubblico e privato.

Green pass o tamponi obbligatori per i lavoratori del settore pubblico e privato dal 15 ottobre.

E’ quanto contenuto nel Decreto Legge del Consiglio dei Ministri di giovedì 16 settembre 2021: Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening.

“Il possesso e l’esibizione, su richiesta, del Certificato Verde “sono richiesti per accedere ai luoghi di lavoro delle strutture prima elencate” e sono i datori di lavoro “a dover verificare il rispetto delle prescrizioni. Entro il 15 ottobre devono definire le modalità per l’organizzazione delle verifiche. I controlli saranno effettuati preferibilmente all’accesso ai luoghi di lavoro e, nel caso, anche a campione. I datori di lavoro inoltre individuano i soggetti incaricati dell’accertamento e della contestazione delle eventuali violazioni”.

Il decreto prevede che il personale ha l’obbligo del Green Pass e, se comunica di non averlo o ne risulti privo al momento dell’accesso al luogo di lavoro, è considerato assente senza diritto alla retribuzione fino alla presentazione del Certificato Verde. Non ci sono conseguenze disciplinari e si mantiene il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.

Leggi il comunicato stampa della Presidenza del consiglio dei Ministri

 

GREEN PASS: VERIFICHE E SANZIONI PER I LAVORATORI

Il datore di lavoro è tenuto a verificare i requisiti di accesso al posto di lavoro, il lavoratore che ne è sprovvisto e non può accedere al posto di lavoro è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione del certificato. Sono inoltre previste delle sanzioni da 600 a 1500 Euro se i lavoratori sono sul posto di lavoro senza certificazione.
Tutti i dettagli in  un interessante articolo di Punto Sicuro.

 

GREEN PASS CON TAMPONE

Si potrà accedere negli uffici e luoghi di lavoro designati dal decreto con test molecolare. La validità dei tes è prolungata a 72 ore esclusivamente per i test molecolari naso-faringei o salivari, mentre quelli antigenici restano restano validi per 48 ore (il Green Pass dei vaccinati dura nove mesi e dei guariti sei mesi).
I dettagli nell’articolo di PMI.IT.

La testata PMI.IT si è occupata anche delle regole per artigiani e autonomi in un recente articolo. leggi l’articolo di PMI.IT

 

Centro di Medicina Occupazionale CMO: Servizi emergenza Covid-19