AggiornamentiRassegna StampaSalute e sicurezza sul lavoro

Rapporto annuale INL delle attività di tutela e vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale per il 2020.

E’ stato pubblicato il rapporto per il 2020 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Nel 2020 sono state dunque definite 79.952 ispezioni e sono stati tutelati 267.677 lavoratori interessati da irregolarità, nel cui computo sono compresi:
− 22.366 lavoratori in “nero”, pari all’8,4% del totale degli irregolari;
− 20.000 lavoratori tutelati con gli istituti della diffida accertativa e della conciliazione monocratica (art. 11 e 12 d.lgs. n. 124/2004).

L’attività di vigilanza ha consentito di realizzare un incisivo livello di tutela dei lavoratori anche attraverso il recupero di contributi e premi evasi per un importo complessivo pari a 882.669.154 € ed ha portato a riscontrare illeciti nei confronti di 55.664 aziende, con un tasso di irregolarità pari al 70%.
Le vigilanze definite hanno evidenziato una media di oltre 3 lavoratori irregolari e di 11.040 € di recuperi previdenziali per azienda oggetto di verifica.
Tenendo conto soltanto delle aziende risultate irregolari e non anche delle posizioni tutelate con il ricorso alla diffida accertativa ed alla conciliazione monocratica, si ricava peraltro una media di 4,4 lavoratori irregolari (3,6 nel 2019) e di 15.857 € di recuperi previdenziali (12.485 nel 2019).

Come si evince dai dati esposti nella Tabella 2, delle ispezioni definite:
− 61.942 (oltre il 77%) hanno riguardato la vigilanza in materia di lavoro, con una quota di irregolarità rilevata nel 66% dei casi esaminati;
− 10.524 (oltre il 13%) hanno riguardato la vigilanza in materia previdenziale, con tasso di irregolarità rilevato nell’81% dei casi esaminati;
− 7.486 (oltre il 9%) hanno riguardato la vigilanza in materia assicurativa, con una percentuale di irregolarità rilevata nell’87% delle fattispecie esaminate.

Si evidenzia altresì che nel numero di 28.317 “verifiche e accertamenti” indicato nella Tabella 1 debbono intendersi compresi 17.080 controlli sul rispetto dei “protocolli anti-COVID” nei luoghi di lavoro che hanno contribuito a garantire un’adeguata tutela della salute dei lavoratori dai possibili rischi di contagio.

Leggi il Rapporto annuale delle attività di tutela e vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale 2020

I servizi di CMO Centro di Medicina Occupazionale. SICUREZZA SUL LAVORO E ASSISTENZA MEDICA. CMO è un unico interlocutore per consulenza e gestione livelli di sicurezza, sorveglianza sanitaria, assistenza medica, formazione, psicologia del lavoro e benefit. Scopri i servizi.

I servizi di CMO Centro di Medicina Occupazionale.

SICUREZZA SUL LAVORO E ASSISTENZA MEDICA.

CMO è un unico interlocutore per consulenza e gestione livelli di sicurezza, sorveglianza sanitaria, assistenza medica, formazione, psicologia del lavoro e benefit.
Scopri i servizi.